Patologie della colonna dorsale

Dorsalgia: Per dorsalgia si intende un dolore localizzato al tratto dorsale (compreso tra le vertebre D1 e D12). Essa può originare dalle strutture muscolo-scheletriche (vertebre, costole, faccette articolari, muscoli, tendini, ecc.) o rappresentare il manifestarsi di patologie degli organi interni (polmoni, cuore, colicisti, fegato, ecc.). 

Ipercifosi Dorsale:  l’Ipercifosi dorsale, erroneamente (ma molto comunemente) denominata “Cifosi”, rappresenta una accentuazione della normale curvatura dorsale del rachide. Si parla di cifosi patologica o ipercifosi dorsale quando l’angolo della cifosi dorsale è maggiore di 35°. Questa è una delle situazioni più comuni e può avere cause psicologiche, posturali, educative e soprattutto legate alla professione.

Patologie del Diaframma: Il diaframma è il più importante muscolo respiratorio che separa la cavità toracica dalla cavità addominale e si sviluppa durante la fase embrionale. Durante l'inspirazione, il diaframma si contrae abbassando la cupola diaframmatica ed espandendo così la cavità toracica e dei polmoni. Una rigidità o contrattura di questi fasci muscolari può provocare difficoltà di respirazione, lombalgia in alcuni casi, alterazioni posturali

Contratture muscolari e Trigger Point: Causate da posizione errate mantenute nel tempo, cambiamenti di temperatura o bruschi ed improvvisi movimenti, le contratture muscolari possono provocare importanti fastidi o dolori sia a riposo che durante i movimenti. Si differenziano invece i Trigger Point, specifici punti all'interno di bandellette tese caratterizzati dal fatto che provocano sintomatologia dolorosa in altre zone rispetto alla localizzazione del punto stesso.