Taping Neuromuscolare e Bendaggio Funzionale

Taping Neuromuscolare
Il Taping Neuromuscolare (NMT) è  una terapia biomeccanica che utilizza stimoli decompressivi e, in alcune situazioni, compressivi per ottenere effetti benefici sui sistemi muscolo-scheletrico, vascolare, linfatico e neurologico, prefiggendosi scopi clinici e riabilitativi. Tutto si basa sull'applicazioni di particolari nastri (tape), che grazie al movimento corporeo facilitano il drenaggio linfatico, favoriscono la vascolarizzazione sanguigna, riducono il dolore e migliorano il range di movimento muscolo articolare e di conseguenza la postura. Agendo su cute, muscoli, sistema venoso, sistema linfatico e articolazioni, il NMT raggiunge sei principali obiettivi:
  •   Alleviare il dolore;
  •   Normalizzare la tensione muscolare;
  •   Rimuovere la congestione venosa e linfatica;
  •   Migliorare la vascolarizzazione sanguigna;
  •   Correggere l'allineamento articolare;
  •   Migliorare l'assetto posturale.
Conseguentemente agisce a diversi livelli:
  •   Sensitivo
    • stimolazione dei recettori cutanei, muscolari e articolari;
    • controllo dello stimolo doloroso;
       
  •   Muscolare
    • ripristino del giusto tono muscolare;
    • riduzione della fatica muscolare;
    • aumento della contrazione muscolare;
    • riduzione dell'eccessiva distensione muscolare;    
    • riduzione dell'eccessiva contrazione muscolare;
  • Linfatico e Sanguigno
    • riduzione dell'infiammazione locale; 
    • aumento della circolazione sanguigna;
    • miglioramento del drenaggio linfatico;
       
  •   Articolare
    • stabilizzazione a livello fasciale:
    • aumento dell'ampiezza del movimento articolare;
    • riduzione del dolore.

Per ulteriori informazioni, consultare il sito www.tapingneuromuscolare.eu

taping fisioterapista viterbo

Bendaggio Funzionale

Il bendaggio funzionale è una tecnica di immobilizzazione parziale volta a ridurre i tempi di guarigione rispetto alle metodiche di immobilizzazione tradizionali. Un’articolazione viene infatti messa in scarico e protetta, soltanto nella direzione di movimento dolorosa o patologica. Tale tecnica fu messa a punto e introdotta in fisioterapia negli anni '60 da un gruppo di ricercatori americani. Si ottiene attraverso l’applicazione mirata di bende e cerotti adesivi. Può essere indicato in seguito ad un trauma distorsivo od una lussazione, dopo una lesione muscolare od una microfrattura , ma anche nel caso di edemi e gonfiori importanti.

 

Tipologia di bendaggio:
- articolare
- muscolo-tendineo
Ruolo:
- preventivo
- terapeutico
- riabilitativo
Funzioni:
- scarico
- stabilizzazione
- supporto psicologico
- compressione
- sostegno
- antalgico

 

epicondilite fisioterapia viterbo